Alcuni trattamenti ed interventi sono impossibili da effettuare in estate, sia per il disagio sia perchè controindicati, ma ora…

L’autunno è un’ottima stagione per i trattamenti di medicina estetica e chirurgia plastica

L’arrossamento dovuto all’esposizione ai raggi del sole sono un problema comune per tutti i tipi di pelle. Dopo un trattamento con il laser l’arrossamento potrebbe metterci più tempo a sparire. Infatti, l’esposizione al sole dopo una seduta di questo trattamento è di 4 settimane. Una mesoterapia con acido ialuronico può eliminare i segni della disidratazione e secchezza della pelle. Lavorando in profondità questo trattamento ridona idratazione e luminosità.

Anche i trattamenti di ringiovanimento della pelle fanno parte dei trattamenti estetici da fare in autunno. Chi si sottopone a sedute con laser o ultrasuoni avverte spesso sensazioni di calore e formicolio nelle zone trattate, come anche l’arrossamento. Questi sono effetti che svaniscono nei giorni immediatamente successivi alla seduta. Grazie a fresco dei mesi autunnali, sarà più facile e piacevole trascorrere questi giorni.

Se hai in programma di eliminare un po’ di grasso o il doppio mento, siamo nella stagione giusta: iniziando ora sarete pronti per sfoggiare i risultati nel periodo natalizio.

Un altro vantaggio dell’autunno è la possibilità di coprire le aree trattate mentre la pelle guarisce. Indossare una gonna lunga o pantaloni dopo un trattamento laser alle gambe o tenere sciolti i capelli dopo un lifting.
Questi sono ottimi metodi per sentirti a tuo agio.

Quindi sì a…

  • Laser ablativi
    Soprattutto se si ha in programma di prendere il sole, perché questa può favorir le iperpigmentazioni della pelle causate dall’infiammazione.
  • Luce pulsata
    Interviene nell’eliminazione della melanina nei peli. Attraverso un’azione meccanica e termica, viene interessato ogni follicolo pilifero, inibendo la ricrescita del pelo, mentre derma ed epidermide non subiscono danni. Come tutti i trattamenti fotosensibilizzanti è controindicato effettuare la luce pulsata nei mesi estivi, via libera ora!
  • Lifting e Blefaroplastica
    Le cicatrici non vanno esposte al sole per un certo tempo dopo l’operazione e in ogni caso l’intervento chirurgico necessita di riposo, visite di controllo e medicazioni post operatorie. Questo è senz’altro il periodo migliore.
  • Botox
    Il sole e il caldo dell’estate possono accelerare il metabolismo della tossina botulinica. La diretta conseguenza è il ritorno prematuro delle rughe appena eliminate, cosa che non accade effettuando in autunno il trattamento.
  • Peeling chimici
    Una volta svanita l’abbronzatura, il PRX è un trattamento dona turgidità e effetto antiage al volto.
  • Biostimolazione e Biorivitalizzazione
    Bastano 4-5 sedute per vedere risultati estremamente soddisfacenti. Consentono di recuperare l’idratazione cutanea su viso, collo, décolleté e mani grazie all’apporto di acido ialuronico ed antiossidanti.
  • Filler acido ialuronico
    Utili per nutrire la pelle in profondità, dopo va evitata per alcuni giorni l’esposizione al sole per cui… no problem!
  • Liposuzione e Addominoplastica
    Richiedono di indossare guaina contenitiva dopo l’operazione, dà luogo ad edemi che restano visibili per alcune settimane e gonfiore per alcuni mesi, senza contare che le cicatrici dopo l’operazione non vanno esposte assolutamente al sole… quale stagione migliore per affrontare e mimetizzare tutto questo?
  • Mastoplastica additiva e interventi chirurgici al seno in generale
    Drenaggi, reggiseno contenitivo ed edemi sono nemici del caldo.

Se hai preso in considerazione uno dei trattamenti di cui abbiamo parlato, ora sai qual è il momento migliore per farlo!

Resta valido il consiglio di rivolgersi ad un medico specializzato in chirurgia plastica e a centri accreditati:

Dott.ssa Giulia Boscaini
Carpi | Modena  Emilia Romagna
Tel 392 237 0596
Mail info@giuliaboscaini.it

 [photo freepik.com]