Si sa, fumare fa male alla salute: ipertensione, aterosclerosi, tumore polmonare – tutti concausati dal fumo – spesso purtroppo non preoccupano la persona fumatrice ma sana, in quanto non tangibili e nascosti.

Più impressionante a livello visivo lo studio condotto su gemelli identici per identificare il reale effetto del fumo, a parità di altri fattori di rischio: su 79 coppie di gemelli, in cui solo uno dei due fumava attivamente, lo studio ha evidenziato nel fumatore un numero maggiore di rughe e un colorito cutaneo più spento, oltre a segni caratteristici quali pelle cadente, borse alle palpebre e labbra e occhi circondati da rughe. Inoltre, i medici hanno giudicato in media cinque anni più vecchi i fratelli fumatori.

 

Stessa inquadratura, stesso sfondo, stessa posa, in modo da fare emergere le sole differenze legate al fumo cronico.

Fumare invecchia la pelle

Quindi…

Fumare sigarette, conferisce un aspetto caratteristico, cambia il colorito cutaneo, da roseo e sano a pallido e grigiastro; anche le rughe assumono un aspetto particolare e divengono profonde e strette, meglio definite.

Ma…

L’invecchiamento della pelle da tabagismo è reversibile.
Anzi, è proprio il primo effetto clinico visibile nel momento in cui si smette di fumare: aumenta il tono, il colorito diviene più roseo.
Un miglioramento che si determina già in poco meno di un anno senza tabacco, grazie all’aumentata ossigenazione dei tessuti e alla riduzione dei radicali liberi.

E…

Ci sono alcuni trattamenti che, eliminando le cellule morte, riducendo le macchie e /o stimolando la formazione di nuovo collagene possono aiutare la velocità di ripresa dei tessuti del volto.

 

Chiama o scrivi per saperne di più:

Dott.ssa Giulia Boscaini
Carpi | Modena | Mirandola
Tel 392 237 0596
Mail info@giuliaboscaini.it