Fino a qualche anno fa, per ottenere interventi correttici mirati al miglioramento di un difetto o inestetismo di un paziente è sempre stata utilizzata un’unica strategia: un trattamento correttivo.

Ora l’approccio clinico durante la prima visita è cambiato e lo studio del volto è diventato globale: è di fondamentale importanza considerare le proporzioni del viso, il profilo mandibolare, le depressioni, le rughe e il tipo di pelle della paziente.

Il medico estetico deve essere attento a tutti questi aspetti, conoscendo le caratteristiche dei prodotti e degli strumenti.
I trattamenti e le tecniche attualmente a disposizione possono essere utilizzate in sinergia tra loro e l’azione simultanea concorre al raggiungimento del miglior risultato possibile.

Ci sono quindi diversi distretti da prendere in considerazione così come diverse sono le tecniche per migliorarli:

Il risultato desiderato dal paziente, l’ottimizzazione delle tempistiche e le possibili associazioni sinergiche con il corretto timing di sequenza tra le procedure costituiscono aspetti fondamentali che un medico estetico professionale non può non tenere i  considerazione.

Affidati a chi ha esperienza nel campo, prendi un appuntamento con:

Dott.ssa Giulia Boscaini
Carpi | Modena  Emilia Romagna
Tel 392 237 0596
Mail info@giuliaboscaini.it

 [ photo freepik.com]