Le mani sono particolarmente esposte a raggi UV, all’acqua, agli sbalzi di temperatura, agli agenti atmosferici, a prodotti chimici e detergenti che ne compromettono il benessere della pelle.
Negli ultimi mesi poi, a causa dell’infezione da Sars-Cov-2, lavarsi le mani è diventato un gesto sempre più frequente, compiuto in modo automatico da tutti, infatti la detersione accurata con acqua e sapone o con apposite soluzioni alcoliche disinfettanti rappresenta uno degli strumenti più efficaci per limitare la trasmissione del virus.

Tuttavia, ripetere questo gesto anche più volte al giorno può causare secchezza, screpolature e disidratazione alla pelle delle mani. Nei casi più gravi può arrivare addirittura a provocare una ridotta sensibilità agli stimoli.
Questo accade perché l’acqua, soprattutto se troppo calda, insieme al sapone o al detergente a base alcolica, va a indebolire il film idrolipidico protettivo della cute: quest’ultima viene così privata di quegli oli necessari per assicurarne la giusta idratazione.

Qual è la soluzione?

Certo non smettere di lavarsi le mani, ma prestare particolari attenzioni alla cute di questa zona del corpo, di questi tempi particolarmente stressata.
La medicina estetica oggi è in grado di dare risposte concrete e reali a questi inestetismi, facendo ritrovare alla pelle delle mani la propria compattezza, uniformità ed elasticità.

 

PEELING CHIMICO

Il peeling chimico riattiva la rigenerazione cellulare attraverso la rimozione delle cellule morte della pelle. E’ un un trattamento esfoliante che viene eseguito in regime ambulatoriale e non provoca alcun dolore. Lo scopo è quello di provocare un’infiammazione cutanea che porterà i tessuti a produrre nuovo collagene ed elastina. Oltre a ricompattare i tessuti cutanei, il peeling chimico è ottimale anche per ridurre l’evidenza delle macchie scure e per donare alle mani un aspetto più luminoso.

FILLER

L’acido ialuronico è la sostanza principale che viene utilizzata nel campo della medicina estetica per quanto riguarda l’effetto ringiovanente.
Le infiltrazioni a base di acido ialuronico infatti, poiché stimolano la produzione di fibre di collagene, aiutano la pelle a ritrovare la propria tonicità e compattezza. Grazie alla sua capacità di legare le molecole d’acqua, favorisce il ripristino del naturale grado di idratazione della pelle e della sua integrità di barriera, in caso di mani molto secche, screpolate, danneggiate, irritate dai frequenti lavaggi e dal freddo.
Praticamente i filler svolgono un’azione riempitiva che, appianando le rughe, ne riduce l’evidenza e risultati sono visibili sin da subito.

 

LIPOFILLING

Per la correzione dell’aspetto “scheletrico” della mano e dell’eccessivo assottigliamento dello spessore cutaneo., il lipofilling delle mani consiste nel prelevare un modesto quantitativo di grasso dai fianchi o dall’ addome, come in una piccola liposuzione, e nella iniezione sul dorso delle mani del materiale prelevato. Il grasso reimpiantato permane per tutta la vita senza dare possibilità di lezioni avverse. Svolge la stessa azione riempitiva del filler ma è permanente e naturale.

 

 

Ti aspetto in studio per valutare insieme i trattamenti in grado di migliorare notevolmente lo stato della pelle delle mani. PRENOTA UN CONSULTO

Per informazioni e appuntamenti:
Dott.ssa Giulia Boscaini
Carpi | Modena | Mirandola, Emilia Romagna
Tel 392 237 0596
Mail info@giuliaboscaini.it